Annuncio ufficiale!

È ufficiale. E non avrei mai pensato di scriverlo o raccontarlo, come farò a breve in un video.

Peace Words chiuderà i battenti, come si suol dire, a fine anno dopo la conclusione dell’ultimo progetto già iniziato.

👉 Ma notizia fantastica è che il lavoro portato avanti per anni da parte mia, continuerà sotto una nuova luce: Empowering Storytelling.

Questo, almeno sino ad ora è stato un anno di grosse novità, la concretizzazione dei corsi di storytelling terapeutico, il coaching in comunicazione autentica ed emozionale; che sono venuti a completare un lavoro veramente su tutti i fronti: sociale e formazione. Dovuto all’inattività di parte degli associati, non era più sostenibile per me continuare in una prospettiva associativa, considerato che la maggior parte del lavoro era a mio carico. In molti hanno manifestato supporto e ammirazione ma concretamente serviva un maggior impegno. E così con il benestare di tutti gli associati, ecco che Empowering Storytelling, il brand sotto il quale continuerò a portare avanti individualmente tutte le iniziative, eredita il bagaglio di esperienze, progetti, iniziative ed idee creato da Peace Words.

Tutto è cominciato dai corsi di formazione iniziati a gennaio, che mi hanno arricchito incredibilmente. Questo proprio perché parto da una prospettiva di educazione come condivisione, chi mi conosce sa bene quanto mi ispiri a Freire come “mentore”, ma anche ad altri autori che hanno illuminato il mio percorso e grazie ai quali posso oggi mettere a disposizione la mia esperienza. Insegnare è essere consapevoli prima di tutto che la via dell’apprendimento ci accompagna tutta la vita. Grazie alle persone meravigliose che hanno scelto di partecipare e percorrere con me questo pezzetto di cammino insieme e grazie anche al fatto che ho iniziato a formarmi nell’ambito dell’educazione emozionale e della psicologia positiva, è nato Empowering Storytelling, nome che ha poi dato vita all’estensione ed evoluzione naturale di Peace Words.

Ho sempre sentito le iniziative che ho portato avanti in questi sei anni come strettamente legate alla mia esperienza personale, un cammino di e verso la luce, che oggi mi ha portato a lavorare con maggiore dedizione per promuovere una società in pace. Come dico sempre, una pace positiva, che sento essere ancora utopia anche nelle maggiori ‘democrazie’ dei giorni nostri.

Anche se d’ora in avanti porterò avanti da sola le iniziative, o come spero in collaborazione con altre realtà che vorranno avvalersi degli strumenti che uso, l’idea che soggiace al mio operato è comunque quella di poter realizzare la trasformazione solamente insieme. Questa mia prospettiva di insieme non è mai cambiata ne mai cambierà: io sono perché sento, e il sentire collettivo, quando profondamente connesso e interdipendente può muovere montagne.

Io sono perché noi siamo. Vi lascio con il nuovo logo, che spero vi piaccia e vi trasmetta esattamente quello che trasmette a me.

Un abbraccio di luce a tutte e tutti.

Aglaya

“Nessuno educa nessuno, nessuno si educa da solo, gli uomini si educano insieme, con la mediazione del mondo.”

Paulo Freire

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: